martedì 12 gennaio 2010

I ragazzi che si amano



I ragazzi che si amano si baciano in piedi
Contro le porte della notte
E i passanti che passano li segnano a dito
Ma i ragazzi che si amano
Non ci sono per nessuno
Ed è la loro ombra soltanto
Che trema nella notte
Stimolando la rabbia dei passanti
La loro rabbia il loro disprezzo le risa la loro invidia
I ragazzi che si amano non ci sono per nessuno
Essi sono altrove molto più lontano della notte
Molto più in alto del giorno
Nell'abbagliante splendore del loro primo amore

Jacques Prévert

8 commenti:

Pupottina ha detto...

ciao Anto
sì, Prévert è favoloso e comprende alla perfezione il senso dell'amore!!!

Pupottina ha detto...

per TDf la sToria è diversa. ovviamente non si è presentata a lavoro dopo l'sms ed in più ha fatto finta con il capo di non averlo ricevuto: lui non ha detto, lei nemmeno...
però TDf ha indagato per sapere se i colleghi lo avessero ricevuto e sembra che il capo l'avesse inviato soltanto a lei... mmmmmmmh
i giorni di festa sono sacri per gli onesti lavoratori!!!

Pupottina ha detto...

oggi ci sono state novità per TDF ... post 781 ;-)

un abbraccio forte forte!!!

frufrupina ha detto...

Ciao tesoro...bellissima poesia!Vero gioa...non più l'amore di una volta...adesso è diventato tutto scontato.Prima si sentivano di più le sensazioni di un bacio ora difficilmente...Colpa di chi?...Un bacione grande ti voglio bene.

sara ha detto...

Che altro aggiungere?
I ragazzi che si amano fanno cantare agli Algeli tra nuvole di zucchero!

stella ha detto...

I ragazzi che si amano vedono tutto roseo...

Pupottina ha detto...

ciao cara anto
sono impelagata in varie cose in questo periodo e ho poco tempo anche per il blog...
spero di riprendere il ritmo molto presto
un abbraccio

Pupottina ha detto...

ciao cara
scusa l'assenza, ma sono impelagata in varie questioni... spero che presto riuscirò a riprendere il mio abituale ritmo blogger ...
un abbraccio