giovedì 4 giugno 2009

Giornata mondiale dell'orgoglio pedofilo

Non so a voi, ma dopo aver letto questa mail sul sito di Stella, mi è salita una rabbia indescrivibile. Vi prego fatela girare, magari insieme, uniti, riusciremo a far cessare atti ignobili come questo:

9 maggio 2009

GIORNATA MONDIALE DELL'ORGOGLIO PEDOFILO (meglio dire
PEDOCRIMINALE)

SI AVETE LETTO BENE, IL 23 GIUGNO SI TERRA' LA GIORNATA
MONDIALE DELL'ORGOGLIO PEDOFILO, TUTTI I PEDOFILI DEL MONDO
ACCENDERANNO UNA CANDELA AZZURRA. UN GESTO SIMBOLICO PER
RICORDARE I PEDOFILI INCARCERATI PERCHE', COME DICONO LORO,
"VITTIME DELLE DISCRIMINAZIONI, DELLE LEGGI INGIUSTAMENTE
RESTRITTIVE PER RIBADIRE L'AMORE CHE PROVIAMO PER I BAMBINI"
(BOYLOVEDAY INTERNATIONAL). QUESTE PERSONE, SE COSI' SI
POSSIAMO CHIAMARLE, HANNO PURE UN SITO CHE NON E' UN SITO
ILLEGALE, NON CONTIENE PORNOGRAFIA, ANZI QUESTI SIGNORI SI
IMPEGNANO A CONVINCERE I LORO LETTORI DI AGIRE NEL BENE, DI
VOLERSI DIFFERENZIARE DAI CRIMINALI, DA CHI FA ATTI
VIOLENTI, DA CHI COSTRINGE I BAMBINI, I RAGAZZI, DICENDO CHE
LORO LI AMANO. INTERESSANTE LA GALLERIA DI IMMAGINI, DOVE
ANCHE BABBO NATALE VIENE MOSTRATO COME PEDOFILO DOVE
ADDIRITTURA VIENE MOSTRATO UN PRETE AMOREVOLE CON UN
RAGAZZO, SI EVINCE UN DESIDERIO DI FAR APPARIRE
ASSOLUTAMENTE NORMALE O COME PERVERSIONE SESSUALE, CHE NE
SO' COME PARTECIPARE AD UN'ORGIA, UN RAPPORTO AMOROSO TRA UN
RAGAZZINO E UN ADULTO. NON E' UNA NOVITA', SONO 8 ANNI CHE
QUESTA GIORNATA ESISTE, CHE QUESTO SITO E' ON LINE,
NELL'INDIFFERENZA GENERALE DI TUTTI GLI ORGANISMI
INTERNAZIONALI, QUALCUNO HA ADDIRITTURA RICHIESTO
L'INTERVENTO DELL'ONU, MA TUTTO E' RIMASTO COSI' COM'E'. ORA
E' PARTITA UNA PETIZIONE, CI SONO 3 PAGINE SU QUESTA
GIORNATA E LA POLIZIA POSTALE SPIEGA PERCHE' NON SI PUO'
CHIUDERE QUEL SITO.
L'ASSOCIAZIONE "PICCOLO ALAN" ONLUS CHIEDE CHE VENGANO
OSCURATI TUTTI I SITI WEB CHE IN QUALCHE MODO DANNO VOCE E
SPAZIO ALLA PEDOFILIA. LE ISTITUZIONI PRENDANO UNA FERMA
POSIZIONE CONSIDERANDO REATO ANCHE LA SOLA PROMOZIONE ON
LINE DI QUESTO TURPE MERCATO. UN FERMO "NO" CONTRO LA
GIORNATA INTERNAZIONALE DELL'ORGOGLIO PEDOFILO. PROVIAMOCI,
FACCIAMO UNA CATENA DI BLOGGER, SE CREDETE CHE POSSIAMO
URLARE UN NO ANCHE NOI, PRENDETE QUESTO POST, COPIATELO NEI
VOSTRI BLOG, NEI VOSTRI SITI, INVIATELO PER E-MAIL AI VOSTRI
AMICI, CONOSCENTI, PRENDETELO E FATELO PRENDERE AI VOSTRI
AMICI BLOGGER, UNIAMO LE NOSTRE FORZE PER QUALCOSA DI
POSITIVO.

Vi prego e vi invito a far girare il più possibile questa
mail. Uniti si può combattere questa piaga. L'indifferenza
E' COMPLICITA'.
Grazie

MESSAGGIO FATTO CIRCOLARE DA:
Alberto Sala
Presidente Associazione "PICCOLO ALAN" ONLUS

16 commenti:

stella ha detto...

Bravissima!

Anto e Paolo ha detto...

Cara Stella, cose del genere sono solo vergognose. Sentirsi discriminati e istituire una giornata dell'orgoglio pedofilo mi fa davvero arrabbiare!!!

Tomaso ha detto...

Mi fa schifo solo pensare a questa giornata.
Io non capisco il perché le autorità non la vietino, una cosa che non deve esistere, nemmeno gli animali sono scesi così in basso come costoro.
brava che ci hai informati,
Tomaso

Alfonso ha detto...

Detta cosi' e' ovvio che agiti gli animi. Il problema e' innanzitutto culturale (e il sito a suo modo ci mette in guardia sull'argomento): esiste una differenza fondamentale tra la pedofilia e l'abuso di minori, tanto che in inglese ad esempio ci sono due termini distinti. E' OVVIO che la pedofilia "buona" non puo' esistere, ma il suo concetto si basa su una convenzione: il "minore".
chi e' il minore? uno sotto i 18 anni. E' pronto un 19enne a relazioni di tipo sentimentale erotico? La risposta, seppur imbarazzante e': si,come un quindicenne. C'e' una legge che dovrebbe tirare una linea basandosi sul profilo personale, invece che sull'anagrafe. Qui c'e' il problema culturale. In genere si parla di pedofilia citando il 40enne e la bimba di 10 anni. Ma questo e' un abuso, non una devianza sessuale.
Culturale, quindi, quando riferito ad un adolescente. L'evoluzione decreta che tra i 10 e i 14 anniil corpo umano raggiunge una maturita' che consente i rapporti con l'altro sesso. Ma l'adolescente e' ancora emotivamente impreparato alle dinamiche intorno ai rapporti interpersonali. Perche' si trova in una fase di forte imitazione degli adulti. Che pur se non pedofili,affrontano malissimo questa fase della crescita (vale per tutti noi, genitori e figli).
Dubito che il pedofilo orgoglioso sia contento della pedopornografia dilagante.
Il punto semmai e': per quale motivo questi celebrano la cosa come se fosse un traguardo raggiunto l'essere pedofili? E' una profonda instabilita' ed immaturita' emotiva, la loro, che andrebbe curata con l'educazione (e possibilmente la frequentazione di gente della loro eta').
Mi scuso per l'intervento,spero si sia capito cosa volevo dire: noi creiamo queste devianze, siamo NOI i pedofili, in cerca di un'eterna giovinezza che l'evoluzione ci ha negato.
Disprezzarli e' nascondere un problema. insegnamo ai nostri ragazzi a conoscersi e' un passo concreto.

Anto e Paolo ha detto...

Tomaso, brava a Stella che ci ha informato dell'argomento. Io sono solo un portavoce!

Anto e Paolo ha detto...

Ciao Alf, anzitutto ci tengo a dirti che ogni tuop intervento e visita e sempre be gradita. Devo complimentarmi con te e Yiyi che avete fatto un capolavoro con Martina, ho visto le foto di Spoleto ed è sempre più bella^___^!
Detto questo rispondo al tuo commento: non sono del tutto concorde con quanto hai scritto. Sono senza ombra di dubbio argomenti di non facile soluzione. Il pedofilo ha una morbosità nei confronti del minore che si trasforma in abuso. Questo atto va punito severamente e non elogiata come questi "signori" intendono fare. Ogni tipo di violenza va punita e non giustificata come si usa fare ultimamente. Probabilmente il mio è un discorso culturale, come dici tu, ma la sola idea di un adulto con un bambino mi fa rabbrividire! Perdona il mio piccolo sfogo ma è davvero un argomento che mi manda in bestia. Un bacione a te, a Yiyi e alla stupenda Martina^___^!

Gianna ha detto...

Mi dispiace molto leggere una notizia come questa. L'autorità lo permette?.Che vergogna!.
Saluti

stella ha detto...

Alfonso condivido il pensiero di Anton.
Il diciannovenne può anche difendersi; un bimbo, un piccolo, un neonato no...e non devo assolutamente pensarci...

frufrupina ha detto...

Bravissima te e Stella per questo pensiero,lo farò girare anch'io...bravissime.Sono anch'io amareggiata e arrabbiata per queste cose...riuniamoci tutti.Ti voglio bene.

Anto e Paolo ha detto...

Brava Fru,generosa e dolce come sempre! Un bacione e una serena domenica. Tvb!

Alfa ha detto...

E' in atto da tempo un tentativo subdolo di spacciare la pedofilia come un modo normale di vivere la sessualità.
Sarebbe lungo cercare di capire quali siano le cause di questo movimento, quali le complicità e quali i punti di riferimento.

Certamente la questione è anche culturale, dal momento che esistono o sono esistiti paesi in cui la pedofilia era più o meno accettata.

Proprio per questo iniziative come quella "dell'orgoglio pedofilo" vanno contrastate come state facendo.

Pupottina ha detto...

;-)

buon fine weekend
e... tranquilla... sono sopravvissuta al 6 giugno dopo la profezia del dvd recorder ...

Pupottina ha detto...

ciaoo cara anto
passato bene il weekend?
da me il tempo non mi ha permesso di andare al mare.... ed inizio a sognare le mie vacanze.... fra una settimana si parte ;-)

buon inizio settimana

^_____________^

Anto e Paolo ha detto...

Ciao Pupottina, anche qui il week-end è stato così così! Sempre rovinato dal brutto tempo...ed io sono ancora bianca:-(((((((((! Mi raccomando, in vacanza prendi un pò di sole anche per me^__________^! Un bacio e buon lunedì!

Anonimo ha detto...

Ma state scherzando?
Adesso uno non può nemmeno più festeggiare il cazzo di orgoglio che vuole festeggiare?
Siete i rimasugli del fascismo e andreste appesi a testa in giù!

La libertà di parola/espressione è sacrosanta... per tutti! E si, anche per i pedofili... a meno che non vogliate tornare nel medioevo con le persecuzioni delle minoranze!

Anto e Paolo ha detto...

Non capisco perchè si ha questa brutta abitudine di non firmarsi. Tranquillo/a che qua non ti morde nessuno ed ogniuno è libero di esprimere la propria opionione. Proprio per questo ho postato questa notizia, perchè sono cittadina libera, al di la del mio orientamento politico non espresso in questo contesto a differenza di quello che hai scritto tu. Se ti danno fatidio i contenuti di questo blog, sei liberissimo/a di non leggerci più. Credimi, non mi sentirò offesa per questo!